Ho incontrato Punto Cuore ad Afragola  vicino a Napoli, tre anni fa. Ero di passaggio. Sono rimasta colpitissima da come sono presenti, come parrocchia, in quel tipo di quartiere. Si sa che in Italia esistono quartiere così degradati, ma  quando li si « tocca con mano » è un’altra cosa. Vedere come questi sacerdoti e ragazzi stranieri siano presenti e siano riusciti a riportare la presenza della Chiesa, è veramente commovente. Sono stati capaci di entrare a contatto con la gente, a entrare nelle loro case, a fare incontrare il Signore a persone che ormai si erano allontanate per sempre. Sono riusciti a trovare il modo di « togliere i ragazzini di strada » dalle strade, evitando così che siano preda delle organizzazioni criminali. Questo vivendo « semplicemente » il cristianesimo, perché, come ci hanno insegnato i monaci nel medioevo, solo « facendo » il cristianesimo si ricostruisce l’umano.
G .G.